Goofy4 – Piccolo frammentario frasario essenziale

Settecento persone presenti, quasi tutte paganti; sul palco politici, filosofi, giornalisti, economisti, storici di quattro diverse nazioni (dovevano essere cinque, ma all’ultimo ci siamo persi Frenkel, mannaggia). Tra il pubblico, gente di ogni provenienza, attenti per undici ore, quasi ipnotizzati da alcuni dei relatori, anche a tarda ora, anche dopo il buffet. Se i cervelli producessero energia, Montesilvano lo scorso weekend sarebbe stata una centrale nucleare.

goofy4

Fare un riassunto è impossibile, così ho provato a fare qualcos’altro: un frasario con le frasi shock, quelle che mi sono scritto, per lo meno. Non sempre le più importanti, a volte solo divertenti. Alcune frasi sono testuali, alcune no (non sono riuscito a scrivermi tutto tutto…), ma ho cercato di rispettare il senso; comunque, chiedo scusa in anticipo agli autori per le eventuali imprecisioni.

Buona lettura…

Se Marine Le Pen va al potere e fa quel che dice di volere fare (la reintroduzione del Franco) il giorno dopo ci sarà la guerra civile. (B.Granville)

Se diventassi primo ministro di un governo, la prima cosa che farei è chiamare Alberto Bagnai a fare il ministro dell’Economia (M.Salvini)

Nel 1999 ero alla Banca di Francia, chiesi i dati su cui erano avvenuti i negoziati sull’euro, e mi risposero “vuoi i dati ufficiali o quelli veri?”. (B.Granville)

Il capitalismo si realizza in campo politico attraverso l’unione della destra del denaro (del mercato unico, dei bassi salari, della precarizzazione etc) con la sinistra del costume (quella dei no borders, dei viaggi low cost, delle teorie gender, etc).(D.Fusaro)

Il primo libro dal titolo Stati Uniti d’Europa l’ha scritto nel 1917 Giovanni Agnelli (P.P.Dal Monte)

I diritti sociali non sono più visti come diritti individuali fondamentali, ma “semplici” strumenti di riequilibrio macroeconomico (F.Bilancia)

Chi mette le fonti europee sopra la ns costituzione è un eversore.(V.Giacché)

Uno dei modi più frequenti con cui le persone cadevano in schiavitù era a causa del debito (L.Canfora)

Se avessi saputo vent’anni fa cosa sarebbe successo all’Italia, avrei detto che non sarebbe potuto accadere senza rivoluzioni.(H.Flassbeck)

I monetaristi credono che il mkt del lavoro funzioni come quello delle patate (H.Flassbeck)

Se mettessimo la pistola sul tavolo della Merkel, lei cambierebbe, perchè gli industriali tedeschi la costringerebbero a farlo (H.Flassbeck) … E così resteremmo nell’Euro… Bella fregatura (ndr)

Una compensazione fiscale, che porti verso una vera unione non può essere fatta con l’attuale costituzione tedesca: per farlo dovrebbero farne un’altra (A.Evans Pritchard)

Cosa abbiamo imparato dall’anno scorso? Che la periferia dell’Europa è irrilevante (C.Granville)

La sovranità è affermazione dei diritti sociali, altrimenti non è (cit.  di Mortati nell’intervento di L.Barra Caracciolo….)

La Germania, in sostanza, cresce sul debito degli altri (H.Flassbeck – A.Bagnai al #goofy2)

Nella costituente dicevano già ad Einaudi che il liberismo era vecchio ed aveva fallito. Nel ’48! Lui perde la discussione e va ad iscriversi al pensatoio di Von Hayek. (L.Barra Caracciolo)

Siete una platea di falliti (C.Borghi)

Oggi ho ascoltato Porcaro e mi sono detto “o ha fatto il giro lui oppure ho fatto il giro io” (A.Triolo, Fratelli d’Italia)

Un detto greco dice “non bisogna andare nudi in un campo di cetrioli”(U.Boghetta)

La lotta alle ideologie è stata, di fatto, una lotta alle idee (M.Porcaro)

Non si può battere qualcosa di esistente con un nulla (Shapiro, citato da Tarizzo)

Il vero problema di fondo dell’integrazione europea è quello di non avere un obiettivo concreto. D’altra parte, se non hai detto dove vuoi arrivare, nessuno potrà dire che stai sbagliando strada. (G.Maione)

Quanto può durare una cosa così? Anche tanto, le situazioni subottimali non necessariamente finiscono presto (…). Proporre alternative è un modo di farle durare meno.Un’alternativa è il modello dell’integrazione funzionale. (G.Maione)

Settant’anni fa ci volle un calo del 40% del PIL e le bombe per innescare un processo di cambiamento (Bagnai).

Chi volesse rivedersi il tutto, avendo tempo può sbobinare nuove chicche a questo link.

Ringrazio deferente tutti i relatori per questi due giorni di aria buona.

PS: a Bernardo: l’hai levato il poster di Jean Monnet?

Annunci

Un pensiero su “Goofy4 – Piccolo frammentario frasario essenziale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...